Rifiuti tessili: scatta l’obbligo della differenziata.

 AICANEWS
AGENZIA VIDEO FOTOGIORNALISTICA
Vai ai contenuti

Rifiuti tessili: scatta l’obbligo della differenziata.

Agenzia Video Fotogiornalistica
Pubblicato da redazione in Ambiente · 6 Gennaio 2022
Tags: FONTE:altreconomia.it

(foto di Alberto Alberti)
In Italia dal primo gennaio 2022 entra in vigore l’obbligo di raccogliere in modo differenziato i rifiuti tessili. Attraverso il decreto legislativo 116/2020, il Paese ha anticipato di tre anni l’attuazione di uno dei decreti contenuti nel “Pacchetto di direttive sull’economia circolare” adottato dall’Unione europea nel 2018. Questo stabilisce obiettivi vincolanti per il riciclo dei rifiuti e la riduzione del numero delle discariche entro il 2025: le finalità sono favorire percorsi di riciclo e riutilizzo e, come nel caso dell’industria tessile, ridurre gli impatti causati dal comparto sull’ambiente. Secondo la Commissione e il Parlamento Ue, il settore è responsabile del 10% delle emissioni mondiali di gas a effetto serra. Stando alle analisi dell’Agenzia europea dell’ambiente, gli acquisti di abbigliamento e prodotti tessili effettuati in Europa nel 2017 hanno generato 654 chilogrammi di CO2 per persona. (SEGUI>>)


Aicanews.it - Rea n..1182236

Torna ai contenuti